Caos nel mondo delle Fiabe

C’era una volta un grande libro di fiabe dimenticato aperto da qualche lettore distratto.
Era un bellissimo libro con la copertina dorata e conteneva più di cento racconti che tutti i bambini avevano letto e ascoltato dalle voci di nonni e genitori e più di cento illustrazioni che quei bambini avevano fatto sognare.
A causa di quella distrazione nel grande libro si creò il caos: i personaggi delle favole smarrirono il posto ad essi assegnato ed iniziarono a vagare da pagina a pagina, tra lo stupore generale.
Fu così che il burattino Pinocchio, diretto verso il paese dei balocchi, finì invece nella casetta della nonna di Cappucetto Rosso. Si cibò delle leccornie che trovò nel cestino della merenda e si addormentò nel lettone al posto della nonna, scappata, preda di un’insana passione senile, insieme al cacciatore.
Immaginate il Lupo Cattivo nel vedere Pinocchio anziché la nonna in carne ed ossa! Se ne andò a gambe levate, rabbrividendo al pensiero di dover mangiare un pezzo di legno; e quando mai l’avrebbe digerito?!
Decise quindi di mettersi alla ricerca dei Tre Porcellini, ignaro però del fatto che i fratellini, andati a far legna nel bosco, erano entrati per errore nella casetta di Biancaneve e i Sette Nani. La Strega Cattiva, giunta con la mela avvelenata, ebbe un malore nel vedere che i nanetti erano diventanti dieci!
Nel frattempo arrivò anche il maggiordomo del Principe Azzurro, mandato alla ricerca della fanciulla che al ballo aveva smarrito la scarpetta di cristallo. Vide la strega a terra, provò a calzarle la scarpina e, magia delle magie, la vecchia arpia si trasformò in una bambina dai bei riccioli d’oro, la dolce Alice del paese delle meraviglie.
Il caos ormai dilagava tantochè il Gatto con gli stivali si ritrovò imbarcato sulla nave di Capitan Uncino, con l’insopportabile Campanellino che continuava a tirargli i baffi e a fargli mille dispetti.
E come se non bastasse la nave andò a cozzare contro la balena la quale non ospitava nella pancia il povero Geppetto bensì Hansel e Gretel. I due fratellini, infatti, in volo sul tappeto magico alla ricerca della casina di cioccolato e marzapane, si imbatterono in una tromba d’aria che li fece precipitare in mare e inghiottire dalla grande balena.
Tutti questi personaggi non sapevano proprio più che fare, l’unico loro desiderio era quello di tornare nelle loro rispettive fiabe.
Decisero allora di chiedere aiuto al Genio della lampada ma purtroppo era nella foresta alle prese con la Spada nella roccia.
La situazione pareva proprio senza via d’uscita.
Tutte le fate e tutti i maghi del mondo delle fiabe si riunirono attorno alla tavola rotonda e decisero che l’unica soluzione era assolutamente richiudere in qualsiasi modo il grande libro per porre fine al grande caos che si era creato.
Arrampicandosi a fatica tra le pagine, scorsero dalla libreria della biblioteca una donna tutta persa nei suoi pensieri e intenta a scrivere un racconto. Con tutto il fiato che avevano in gola, insieme la chiamarono: “Aiutaci! Richiudi il libro, per favore, rimetti ordine nelle nostre fiabe!”
Non vi dico il mio stupore! Non credevo ai miei occhi: sbalordita ed incuriosita mi avvicinai a quelle minuscole creature sbucate dal grande libro e, ascoltate le loro richieste, lo richiusi in tutta fretta rimanendo in silenzio ad ascoltare: tutto taceva.
Tornai a sfogliarlo e vidi che tutti erano tornati al loro posto, tutte le pagine ben ordinate, pronte ad essere lette e rilette.
Lo sistemai nella libreria e, sorridendo incredula convinta che si fosse trattato solo di un sogno, tornai a scrivere e senza quasi accorgermene iniziai così: “C’era una volta un grande libro di favole dimenticato aperto da qualche lettore distratto…”
Dedicata al piccolo Christian e ai grandi che, come me, non hanno mai voluto davvero diventare adulti.

/home/wpcom/public_html/wp-content/blogs.dir/a21/26533630/files/2014/12/img_2713-0.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...